martedì 25 dicembre 2012

La donna perfetta non esiste (più).

E insomma, alla fine sembra che il Natale sia sopravvissuto alla crisi e noi siamo sopravvissuti al Natale.

Nel frattempo, ça va sans dire, sono già entrata in pre-panico da festa di compleanno della Pulce, che ha confermato l'assoluta necessità di avere tutte le Principesse e tutte le Winx sulla sua torta di compleanno. Sicchè, mentre cercavo un'ispirazione per la cialda da far stampare, mi sono imbattuta in questo articolo qui. Alla cui autrice, non avendo in realtà la femminista che è in me apprezzato per niente il film, risponderei "ovvio che Merida sarà una Principessa Disney a tutti gli effetti: non ci vuol niente a rifiutarsi di scegliere un marito tra i peggio buzzurri di Scozia, lascia che arrivi un principe decente e vedrai che anche lei metterà giù l'arco e si fionderà a piastrarsi i riccioli rossi".

Comunque, ligia alla mia filosofia di vita basata sull'accontentarsi di quel che c'è, sono stata piuttosto orgogliona del fatto che la Pulce abbia eletto Merida sua Principessa Preferita e che a due mesi dalla visione del film abbia confermato a Babbo Natale la sua richiesta di averne la bambola, completa dell'amato cavallo (com'è che alle femmine piacciono cosi' tanto i cavalli, btw?).

Mentre impacchettavo la confezione, però, mi è venuto un dubbio: siamo sicuri che Merida (la bambola) ce la farà a cavalcare, con quel bell'abito da sera verde?

Il responso è si, il vestito è ampio abbastanza per cavalcare. Peccato che sotto il vestito la povera Merida non abbia assolutamente niente. Non un moderno paio di leggings, non un arcaico paio di mutandoni, ma nemmeno una vaga parvenza di mutanda a fiorelloni incisa direttamente sulla carne plastica come la Barbie... Merida monta completamente nuda, come in un pornazzo di infima categoria.

Vabè, le faremo prestare qualcosa dalla Barbie.

Che è stata l'altra protagonista dei miei sconvolgimenti natalizi.

Dovete sapere che per il momento, non essendole ancora scoppiata la passione in fase acuta, la Pulce ne ha solamente alcune, acquistate a un euro al mercatino dell'usato, e che vengono tirate fuori estremamente di rado. E che sono nude o poverissimamente vestite. Ragion per cui, pur in assenza di una specifica richiesta, abbiamo deciso di dare una parvenza di decenza al cesto delle Barbie facendo portare a Babbo Natale una confezione con tre outfit ragionevolmente completi ed intercambiabili.

Non intendo dilungarmi sul tema "com'è difficile vestire una Barbie non troppo da zoccola" perchè ve lo dico molto sinceramente: una con quel fisico, per quanto mi riguarda, può vestirsi come le pare.

La cosa che mi ha sconvolta è che i tre vestiti che ho comprato, originalissimi, vanno stretti alle nostre originalissime Barbie. Non in modo drammatico tale da renderli inutilizzabili: giusto quel paio di millimetri che crea, in proporzione, l'effetto "mezza taglia in più" che segnala che è giunta l'ora di pensare seriamente alla dieta.

Neanche la donna perfetta by definition è sopravvissuta alla cellulite.

Non c'è speranza per nessuna, bambina mia, ma speravo che tu potessi scoprirlo solo tra una quarantina d'anni....


3 commenti:

benedetta ha detto...

Nella nostra torta lo scorso anno avrebbero dovuto convivere le principesse disney ed hello kitty, le ho detto che litigano tra loro e che si decidesse per UN personaggio solo, alla fine hanno vinto le tre principesse disney che comunque sono une e trine.

Vite Complicate ha detto...

TRE principesse?????? Noi ne abbiamo messe undici... e tre winx :-D
http://images5.fanpop.com/image/photos/31000000/NEW-Merida-with-the-Disney-Princesses-disney-princess-31013477-1250-620.jpg

Anonimo ha detto...

Leona rosacea treatment

Feel free to surf to my web blog - rosacea specialist La Puente