domenica 2 dicembre 2012

E che palle!

Se non fossero bastate la crisi economica che si riflette sul buget dei regali, la nonna con la gamba bionica in avvicinamento e la cervicale che non mi molla da un mese, accendo la televisione e chi ci trovo dentro? La prima persona che mi ha fatto scoprire il sentimento dell'antipatia. Proprio perchè già alle elementari se la tirava da precisina perfettina reginetta della festa. E infatti, dicevamo, me la ritrovo trent'anni dopo in TV a condividere la sua idea di Natale Perfettino.

Per ispirarmi, mi ha ispirata. Come segue.

1) L'albero di Natale con le decorazioni naturali, autoprodotte, autocucinate, recuperate e riciclate ormai è una moda, e come tale non ha assolutamente niente di alternativo nè di originale.

2) Fare ogni anno un albero diverso è un'opinione, non una necessità. Dicesi tradizione anche l'eventualità di riallestire esattamente l'oggetto dell'anno precedente, nello stesso punto della casa, alimentando il sogno segreto di metterlo via decorato in modo da non doversi stressare con l'annuale fa-e-disfa.

3) Far fare ogni anno una decorazione speciale dai bambini e aggiungerla all'albero in modo che tra trent'anni faranno vedere ai loro figli l'albero di Natale che rappresenta la storia di tutti i loro Natali è terribilmente romantico. Per il capitolo Natale 2012 racconteranno di quell'anno incasinato in cui non era stato aggiunto nessun lavoretto, e financo non erano stati appesi nemmeno i lavoretti degli anni precedenti.

E insomma, posizionato a favore di webcam per fare posto alla poltrona della nonna, ecco il nostro alberino, con solo le classiche pallette Ikea da 4,99 (ma due scatole!) e Piccola Aiutante Decoratrice. I fiocchi di tulle avanzano davvero dall'albero dell'anno scorso.



Il che, poi, è tutta una scusa per augurarvi Buone Feste finchè siamo in tempo... che il mese più complicato dell'anno quest'anno ci è iniziato ahimè con largo anticipo.

E dire che avevo in mente un regalo speciale da farvi al posto del prossimo Party Mama... vabè recupererò asap. VVTB.

3 commenti:

Mari ha detto...

Buon Avvento a voi! per gli auguri di Natale torno fra un paio di giorni :)

Vite Complicate ha detto...

Grazie Mari! Noi quest'anno di spirito natalizio stiamo a meno che zero, ma di auguri abbiamo tantissimo bisogno :))))

Mari ha detto...

Ed eccoli qui, allora! :) Auguri di tolleranza e pazienza, di risate vere e non risa isteriche, di regali pochi ma buoni (niente da riciclare!!), di cibo nelle giuste quantità (e pandoro e nutella, se gradito), di qualche mattina pigra e qualche sera che ci ritrovi ancora in pigiama. Auguri non solo per il giorno di Natale, ma anche per tutti quelli che verranno dopo...fino ai prossimi auguri!! :)