sabato 19 gennaio 2013

Alla ricerca del regalo perfetto /2: the pink factor

Avendo il compleanno in questa data sfortunatissima troppo vicina al Natale e troppo lontana dal primo giorno utile per festeggiare con gli amici, la Pulce ha vinto, già dall'anno scorso, il diritto di andarsi a comprare da sola il regalo. L'anno scorso è stato facilissimo: eravamo a Londra, le abbiamo messo a disposizione tutto Hamley's e lei ha scelto in trenta secondi esatti. Una bambola "effetto bebè" che si è rivelata leggerissimamente difettosa e che ci è stata sostituita l'indomani, senza domanda alcuna.

Quest'anno, con una bambina più grande, con alle spalle un anno di bombardamento pubblicitario e davanti ad un negozio fornito esclusivamente di giocattoli "as seen on TV", contavamo di cavarcela ancora più semplicemente.
Invece la Pulce ha analizzato il negozio fino all'ultimo dettaglio, ha riso con suo fratello al pensiero di portarsi a casa una testa mozzata di Barbie da pettinare, ha detto che le Princy Bambine potevano piacerle, e che se volevamo avrebbe portato a casa anche una Barbie con tutta la sua macchina... ma che in realtà quello che lei desiderava veramente per il suo compleanno era una radio delle principesse con cui far suonare la musica delle principesse. Appuriamo con qualche domanda di approfondimento che ciò che la Pulce ha in mente è un lettore di CD per bambini, con cui fare il lavoro che noi genitori al nostro tempo abbiamo fatto col mangiadischi. 
Diciamo alla Pulce che ci sembra un'ottima idea e andiamo a cercarlo.

Nel reparto Principesse scopriamo che è previsto il make-up vero e il cellulare finto, ma nulla che abbia in qualche modo a che vedere con l'ascolto della musica.

Nel reparto Strumenti Musicali ci accorgiamo che la fascia Principesse non comprende strumenti musicali nè riproduttori ma esclusivamente un microfono, con o senza asta. Immaginiamo che le Principesse lo impugnino e cantino al suono della musica che parte magicamente in sottofondo.

Un lettore CD ci sarebbe stato, ma è momentaneamente esaurito. In fondo, Natale è passato da 4 giorni.

Poco male, diciamo alla Pulce. Andiamo al Centro Commerciale e là, nel mega negozio di elettrodomestici, troveremo senz'altro un lettore di CD per te, magari anche rosa come piace alle ragazzine leziose.
La commessa del negozio degli elettrodomestici, coinvolta nella nostra ricerca, ci informa che le moderne ragazzine leziose scelgono il lettore di mp3, che è disponibile in sette diversi toni di rosa. Il radione portatile col lettore di CD c'è solo in tre esemplari, financo bruttissimi. La Pulce ha (durata delle pile permettendo) libero accesso a un ipod touch, benchè di prima generazione, e sospettiamo che un lettore mp3 "solo da musica" non le sembrerebbe un gran regalo.

Allora andiamo a vedere dal Giocattolaio Preferito, che quest'anno ahimè è stato pochissimo gettonato. Li' il nostro oggetto del desiderio c'è, in ben tre modelli diversi. La Pulce li guarda tutti, si accerta di poter veramente schiacciare tutti i tasti, ci pensa un po' ed annuncia:

Voglio questo. Ma rosa.

Le spieghiamo che la musica è sempre la stessa, che questo bianco e verde c'è subito e quello rosa dobbiamo ancora iniziare a cercarlo, che insistere per il rosa significa non avere il regalo per il vero giorno del compleanno ma dover aspettare (sperando) fino alla festa con le amiche... ma non c'è verso. Deve essere rosa.

Appurato che ci concede del tempo per cercarlo, andiamo su Amazon, dove in effetti l'oggetto dei desideri della pulce è citato, ma non disponibile.

Iniziamo a girare freneticamente per la rete.
Ne troviamo uno arancione sul catalogo online del Toys, sibillinamente indicato come "versione boy".

Decido che per la regola di base del mercato del giocattolo genderizzato, ad ogni versione boy deve corrispondere una versione girl. E che il catalogo online di una catena di negozi fisici deve in qualche modo trovare una corrispondenza in almeno un punto vendita della catena. Ovviamente non quello sotto casa nostra, da cui la ricerca era partita.

Nel frattempo mia madre ci annuncia che vuole tornare a casa sua prima del tempo. Reprimo le urla di gioia, la accompagno a casa in men che non si dica e, senza dire niente a nessuno, sulla via del ritorno mi infilo al Toys più vicino a casa sua.

E lo trovo.

Nel frattempo la Pulce va fantasticando sulla sua festa e del modo in cui imporrà agli amici di ballare al ritmo della musica della sua Radio delle Principesse.

Cerco di non pensare a quanto mi costerà l'animatrice professionista che ho assoldato per fare esattamente questo lavoro, e mi organizzo per fare in modo che il lettore CD della Pulce possa essere utilizzato immediatamente dopo l'apertura.

Apro la confezione con ogni delicatezza, svito la vite del vano pile, inserisco le medesime, tolgo il CD finto, inserisco quello vero, schiaccio play...

Non va.

Mando il papà al Toys ad informarsi per una sostituzione. E' possibile anche presso il punto vendita sottocasa, ma il prodotto non è disponibile. Possono darci un buono acquisto di pari valore.

Il papà torna a casa e spiega il problema alla Pulce, la quale dichiara di non desiderare altro che quella radio. Le spieghiamo che ci sarà da aspettare e lei, sospirando, aspetta.

A quel punto torniamo da Toys e manifestiamo la nostra volontà di avere il prodotto sostituito con uno funzionante.
Ci dicono che questo sarà possibile solo QUANDO E SE il prodotto arriverà nel loro negozio, tenendo conto che non hanno in mente di ordinarlo.
Visto che Natale è passato.
Nel frattempo non prendono in carico il nostro reso.
Ovvero, se per caso al ventinovesimo giorno non dovessimo trovarlo, dovremmo rassegnarci ad accettare il buono acquisto.

Peccato che non abbiamo più nessuna voglia di fare acquisti presso quella catena.

Per il prossimo compleanno ci toccherà regalarle un tablet e insegnarle a fare shopping online...

Un tablet rosa, ça va sans dire.

2 commenti:

Mari ha detto...

Ma è il giorno del compleanno quattro giorni dopo Natale? se sì, tua figlia ed io siamo nate lo stesso giorno - massima solidarietà a lei, e che non le venga in mente di sposarsi il giorno del suo compleanno...che ve lo dico a fare!!! :)

Vite Complicate ha detto...

30 dicembre è il giorno giusto... cinque giorni dopo Natale, in effetti... non so perchè continuo a dire quattro :-D

(in ogni caso: auguri in ritardo!!!)